Blog L’arte della tavola, alcuni consigli per rendere il ricevimento perfetto

L’arte della tavola, alcuni consigli per rendere il ricevimento perfetto

Oggi parliamo dell’arte della tavola perché il banchetto nuziale è tra le cose più importanti del ricevimento ed è importante curare ogni dettaglio affinché il matrimonio sia davvero perfetto. C’è qualche argomento, infatti, che merita un piccolo approfondimento: come disporre i tavoli, come assegnare i posti agli invitati, come predisporre i tavoli, e quali scegliere: tondi o quadrati. Oggi risponderemo a questi interrogativi dandovi dei consigli per rendere il ricevimento davvero perfetto.

ASSEGNAZIONE DEI POSTI: USATE IL TABLEAU DE MARIAGE

ph.credits: Cerimonie.it

Se per il ricevimento si è scelto un banchetto al tavolo seduti, è importante assegnare i posti inserendoli sul tableau di matrimonio. Questo sarà affisso all’entrata, ci sono tanti modi creativi e originali di realizzarlo e aiuterà gli invitati a trovare i loro posti e li introdurrà nel tema del matrimonio.

Attenzione il posto assegnato è da valutare con cura stando attenti a possibili simpatie e antipatie, evitando situazioni imbarazzanti dovute a un’assegnazione superficiale dei posti a sedere.

Eccovi quindi qualche consiglio per la disposizione dei tavoli per il ricevimento di nozze.

Siete voi, gli sposi, a conoscere meglio di chiunque altro i vostri invitati. Toccherà a voi la maggior parte del lavoro, ma anche ai genitori.

COME DISPORRE I TAVOLI

La disposizione dei tavoli per il ricevimento di nozze deve essere pensata almeno 15 giorni prima delle nozze.

Evitare di comunicare ai vostri ospiti il loro posto prima del giorno delle nozze, anche quella è una sorpresa e, in ogni caso, siete voi a decidere. Comunicarlo in anticipo vi potrebbe mettere nelle condizioni di dover dare conto delle vostre scelte.

Unire le famiglie con bambini è sempre un’ottima idea. Li vedete i vostri amici single seduti allo stesso tavolo di amici sposati con prole? Dedicate loro un tavolo a parte. Si sentiranno pensati e potreste anche facilitare qualche incontro galante tra scapoli, mica male no?

Quali tavoli scegliere

I tavoli tondi sono l’ideale per creare empatia tra le persone.  È più facile parlarsi e guardarsi negli occhi, si creano meno gruppi e si alimenta l’allegria della condivisione. Meglio un massimo di 8 persone per tavolo o anche 10, non di più.

I tavoli troppo numerosi creano confusione e dispersione. Voi sposi scegliete una posizione centrale e visibile da tutti gli altri tavoli. Siete il cuore della festa ed è per questo che dovete stare il più possibile al centro dell’attenzione.

Anticamente spositestimoni e genitori sedevano tutti allo stesso tavolo. Oggi si predilige, invece, un tavolo solo per gli sposi e uno non troppo distante per genitori e testimoni.

L’importante, in ogni caso, è la scelta del menu, fondamentale per una corretta riuscita dell’evento.

Volete saperne di più sulla nostra villa ricevimenti? Clicca qui e prenota la tua visita in villa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *